Anatomia della spalla

anatomie de l'épaule chirurgie orthopédique

Anatomicamente l’articolazione della spalla consente la giunzione del tronco con arti superiori. Ha diverse articolazioni che la rendono l’articolazione più mobile del corpo umano,  per questo facilmente instabile. Essa aiuta a guidare l’arto superiore nello spazio, con grandi archi di mobilità i tre piani dello spazio per specialmente la sua estremità, in parte, assicurano i ruoli di presa e di comunicazione con l’ambiente nel campo di applicazione. Si articola con la testa dell’omero con la clavicola e la scapola.

La scapola comprende due apofisi, l’acromion che cresce sopra la testa dell’omero e il processo coracoideo avanti e all’interno di esso. La testa dell’omero si articola con la cavità glenoidea della scapola che forma l’articolazione gleno-omerale.

La mobilità dell’articolazione è completata dalla mobilità dell’articolazione scapolo-toracica che permette alla lama di scorrere sulla parete toracica posteriore. La clavicola è collegato alla lama mobile da una articolazione.
L’articolazione gleno-omerale è l’articolazione principale della spalla è stabilizzata da una fibro-cartilagine che circonda la glena, il bordo glenoideo e dei legamenti gleno-omerali.