logo chirurgie de la hanche

Protesi totale

prothese totale de hanche Divenne oggetto di una domanda sempre più importante da parte dei pazienti (circa 120.000 protesi d’anca sono allevati ogni anno in Francia). È generalmente indicata nei casi di usura della superficie di cartilagine che copre la testa del femore e il rivestimento all’interno dell’acetabolo.

La Protesi consiste di

  • un lungo tratto, composto di una lega di corpo in titanio è influenzato nel femore (femore)
  • sul quale è fissata una sfera (testa del femore), generalmente in ceramica
  • una lega di titanio cava tazza o in acciaio inciso nell’acetabolo
  • in cui è inserire una tazza di polietilene o ceramica attrita garantendo con la testa del femore
  • Ci può essere un ulteriore mobilità tra il polietilene e la coppa acetabolare. Questo è chiamato coppa acetabolare con doppia mobilità.

Prothèse totale de hanche

Fissazione primaria è ottenuta per impatto i componenti d’impianto nell’osso. Per garantire che la fissazione iniziale, si parla di stabilità primaria. Questa preparazione deve stare attento. L’acetabolo è preparato con le fragole che crescono di diametro, che ha un impatto sulla protesi acetabolare emisfero. Il femore è preparato con lui grattugie dimensioni crescenti, la forma della protesi definitiva. È allora impatto in questa cavità la componente femorale. I componenti protesici hanno una dimensione di 1 mm a 1,5 mm superiore alle fragole e raspe, che assicura stabilità primaria. Essi sono rivestite con idrossiapatite. Idrossiapatite è uno dei costituenti minerali dell’osso. Essa promuoverà la ricrescita dell’osso e la sua adesione alla stabilità garantendo protesi definitiva e stabilità secondaria.

Prothèse totale de hanche

La decisione chirurgica viene fatta dal paziente in base alla loro compromissione funzionale (dolore, perdita di mobilità, l’importanza di prendere antidolorifici e anti-infiammatori…).

Generalmente, la durata dell’intervento non superi un’ora e mezza. Inserimento di una protesi d’anca è studiato in funzione dell’età del paziente, idealmente dopo 60 anni. Prima di questa età, il montaggio di una protesi a volte è necessario quando si hanno esaurito tutte le cure mediche, comprese le iniezioni intra-articolari di acido ialuronico (visco-supplementazione).

Più il paziente è più giovane, cercano di sviluppare il miglior trattamento medico per il suo impianto ritardare di questa protesi. In questo caso, si concentrerà su pazienti giovani coppie indossare “hard-drive”, vale a dire, in ceramica / ceramica o acciaio / acciaio nel caso di tazze resurfacing. complicazioni sono purtroppo ancora possibile (danni vascolari e nervosi come allungamento del nervo sciatico può causare paralisi parziale generalmente risolto dopo tre mesi, fratture ossee o crepa in generale alla diafisi femorale) o dopo l’intervento chirurgico (flebite e / o embolia polmonare, la dislocazione della protesi in genere che si verificano nei primi tre mesi dopo l’intervento). Il rischio di lussazione è notevolmente ridotto e vicino a zero con doppia mobilità dire ciò che deve preferire il loro uso in pazienti anziani con protesi più poveri di controllo muscolare.

Tecniche mini-invasive sono state sviluppate dagli inizi del 2000. Io uso dal 2004. Riducono la dimensione dell’incisione chirurgica e soprattutto nei muscoli. Di solito sono realizzati con un’incisione di circa 6 cm di persone di corporatura normale. Essi consentono minor dolore postoperatorio e un recupero più rapido di camminare. L’abbandono delle aste è generalmente possibile a partire dalla seconda settimana postoperatoria, ma la riabilitazione costante è ovviamente essenziale per ottenere una buona caratteristica articolazione e un buon controllo dei muscoli tanto più che vi è un deficit di muscolare sistematico nei pazienti con osteoartrosi dell’anca e dolorosi anni.